Chiara e David

Inserito il 25 settembre 2017

– 01 ottobre 2016 –

Non ero certa di come doveva essere, ma ero sicura di chi lo avrebbe confezionato. Non avevo ben chiaro cosa volevo indossare, infatti ho spesso cambiato idea, l’importante era che avesse qualcosa di rosso. È così che è iniziata la mia avventurosa ricerca dell’Abito da sposa. Mattia è un vecchio amico conosciuto nell’ambito del volontariato, ma ora era diventato il mio sarto di fiducia, colui che comporrà uno degli abiti più importanti della mia vita. Tutto è iniziato un anno prima del matrimonio quando, con curiosità ho iniziato a sfogliare cataloghi e ricercare in internet qualche ispirazione. Nel frattempo ho frequentato anche qualche atelier cercando di innamorarmi di un vestito in particolare, ricercando quell’emozione di cui tutte parlano: “quando lo trovi, lo riconosci subito!” – “sarà quello giusto quando ti verranno le lacrime agli occhi”. Queste erano le parole delle mie accompagnatrici e delle bravissime sarte che mi hanno aiutato in negozio, ma nulla…in me sembrava avesse questo effetto. Sì, c’erano dei modelli che mi piacevano molto, altri che mi stavano a pennello, ma erano decisamente troppo costosi, altri ancora che mi rispecchiavano al 100%, ma c’era sempre qualcosa che non andava e spesso non potevo apporre le modifiche che volevo. Ed è proprio qui che entra in gioco Mattia che, con esperienza, passione e tenerezza mi ha accolto nel suo atelier e ha ascoltato tutte le mie idee e perplessità e ne ha fatto un meraviglioso bozzetto. Neanche io sapevo cosa volevo veramente, ma Mattia l’ha intuito, come solo un artista può fare. Da lì in poi è stato tutto più facile, riuscivo a immaginare il mio abito nel dettaglio: i campioni di tessuto, le numerose prove, le chiacchierate in semplicità e la sua disponibilità hanno reso il tutto più naturale, finalmente sapevo cosa volevo! Lo abbiamo costruito insieme, solo lui ed io, senza nessun altro che potesse interferire o vedere in anticipo la magia in corso e ciò è stato la scelta più azzeccata perché ho visto lo stupore negli occhi delle mie testimoni, dei miei parenti e amici più cari e infine negli occhi del mio sposo. Meraviglioso. Per l’occasione, Mattia ha elaborato un abito anche per mia madre e per i miei 4 nipotini. Eravamo stupendi, tutti a tema e legati da un ricamo, un tessuto o un punto luce. Grazie per avermi fatto sentire la più bella nel giorno più bello della mia vita. 

Chiara